Escursione a cavallo “Pradu – Tre laghi”

Pradu è un vasto altopiano, situato ad una altitudine di 1000 metri s.l.m. e appartenente al territorio comunale di Orgosolo. Sin dai tempi antichi e ancor oggi i pastori orgolesi tengono il loro bestiame sui pascoli di Pradu. Qui è possibile vedere numerosi animali domestici al pascolo brado: mucche, maiali, pecore, capre, asinelli e cavallini sardi. Il viaggio verso Pradu assomiglia a una sorta di safari, perché noi stiamo integrando nel mondo degli animali, dove loro subiscono la scuola di sopravvivenza, con la legge della selezione naturale. Ci colpiscono le dimensioni in miniatura degli animali sardi, conseguenti alle dure condizioni naturali.
  • 4 ore
  • 20 km a cavallo

L’Altopiano di Pradu è famoso anche per il suo ricco patrimonio archeologico. Qui si possono trovare i resti di numerosi nuraghi ed i loro villaggi, le tombe dei giganti, e anche Domus de Janas.
L’escursione a cavallo inizia con l’attraversamento di un piccolo tratto del centro abitato, per poi immetterci nella strada per Foresta Montes. Attraversiamo un antico bosco di lecci secolari, che si trova sul monte Sirilò, dalle cui pendici possiamo sempre ammirare panorami spettacolari. Durante il nostro percorso è possibile visitare il villaggio nuragico e le Domus de Janas (casa delle fate) in località “Sirilò”, testimonianza della presenza umana in questi luoghi da tempi antichissimi.
Il culmine del nostro viaggio è Cuccuru ‘e Paza, una montagna situata a 1092 m s.l.m. da dove è possibile ammirare le Montagne del Gennargentu, con Punta la Marmora (1833 m s.l.m.) la cima più alta della Sardegna, e la Catena del Supramonte.
Si prosegue poi verso “Ventosu” dove si trova un’area picnic, la nostra sosta per il pranzo al sacco, accompagnato dalla degustazione di un eccellente vino locale Cannonau.
Dopo pranzo raggiungiamo l’altopiano di Pradu. Nelle vicinanze un piccolo lago “Oline”, chiamato dagli abitanti di Orgosolo Su lagheddu. In questa zona rappresenta l’abbeveratoio principale per gli animali allo stato brado: nei giorni più caldi la costa del laghetto diventa una vera spiaggia per il bestiame.
Lasciato il laghetto, prendiamo la direzione verso un altro altopiano di nome Lohana, per trovare un altro piccolo lago: Lothorgoai.
Poco dopo avvistiamo il suggestivo lago Olai con il suo isolotto centrale, dove sorge il nuraghe Talasuniai, costruito nel 1500 a.c.
La strada del rientro passa lungo il galoppatoio comunale di Orgosolo, nelle cui vicinanze si trova la località dedicata a Antonia Mesina, la Santa principale di Orgosolo. Ogni anno il 17 maggio, in questo posto, si organizza un pranzo gratuito per tutti in onore della Santa.
Percorriamo gli ultimi chilometri in un sentiero, che per la sua folta vegetazione sembra una vera e propria giungla.

Orari:

Ogni giorno, di mattina o di sera durante tutto l’anno

Ore a cavallo:

4 ore

Lunghezza del percorso:

20 km

Difficoltà d'itinerario:

Media

Partenza da:

Orgosolo (NU)

Transfer

In disposizione a pagamento

Livello d'esperienza:

Tutti livelli

Accompagnamento:

Accompagnato da due istruttori professionisti.

Cavalli e la bardatura:

Cavallini di razza sarda

Selle inglese e filetti

Cibo:

Pranzo a sacco

Prezzi

100 EUR per pax

 

Il prezzo include:

  • Affitto cavallo e la bardatura
  • Accompagnamento
  • Pranzo a sacco

+

Lascia un commento